Hanna Johansen


Premi svizzeri di letteratura 2015

Hanna Johansen

 

Nata a Brema nel 1939. Dopo soggiorni a Ithaca, New York e Ginevra, dal 1972 vive a Kilchberg vicino a Zurigo. Ha studiato germanistica, filologia antica e pedagogia a Marburgo e Gottinga. Dopo aver esordito come autrice di libri per bambini e traduttrice di autori americani contemporanei, dal 1977 scrive anche per gli adulti. È membro corrispondente della Deutsche Akademie für Sprache und Dichtung.

 

«Hanna Johansen Der Herbst, in dem ich Klavier spielen lernte»

Zurigo, Dörlemann 2014

ISBN 978-3-03820-011-6

 

Nell’autunno della sua vita, l’autrice di questo diario ricomincia ad imparare a suonare il pianoforte e osserva che cosa le accade. Insieme a lei viviamo un’avventura, nel vero senso della parola, durante la quale avvengono cose totalmente inaspettate. La motricità fine delle dita mette in movimento la motricità fine del pensiero e della memoria fino a farle riscoprire la propria vita. Il suo linguaggio abbina con abilità la riflessione acuta e la curiosità innocente risvegliando in noi la voglia di imparare daccapo a imparare.

Premi

1986 Premio Marie Luise Kaschnitz 

1990 Premio svizzero di letteratura per ragazzi 

2003 Premio letterario di Soletta 

2008 Premio d’arte della Città di Zurigo